About who???

Scrissi, qualche tempo fa, una frase piuttosto pretenziosa e vagamente altisonante con l’intento di lanciarmi in una strenua difesa (e autodifesa) del diritto di tutti alla scrittura, al di là del talento, delle proprie capacità e delle possibilità che realmente la vita ti offre. A rileggerla oggi, ammetto che mi fa un po’ sorridere e mi chiedo anche in quale località esotica fosse andata in ferie quel giorno la mia autoironia per farmi dimenticare che non bisogna mai prendersi troppo sul serio e soprattutto che ancor meno seriamente vanno presi i giudizi degli altri sulla propria vita.
wpid-cattura.png.png
Detto ciò se qualcuno si fosse domandato (ammesso che questo eroico qualcuno non si sia addormentato e abbia letto fin qui) se questo blog é o non é “about him” la risposta é sì. Ovvio. Quanto era ovvio che la stessa canzone di Carly Simon parlasse esattamente dello stesso Lui del titolo. Che poi si trattasse di Mick Jagger, Cat Stevens, Warren Beatty o chicchessia, non ci é dato sapere con certezza, ma questa è un’altra storia. Il fatto che this blog parli di questo Lui, che per comodità e, anche per una sorta di omaggio a Sex and the City, chiameremo di qui in avanti Mr. Vain, dipende, però, solo dal fatto che una persona molto saggia mi disse una volta che per scrivere devi partire da ciò che sai. E così vista la mia quasi totale ignoranza su ogni cosa o, se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, la mia quasi decennale e profonda conoscenza di questo unico argomento, ho deciso di dedicare questo blog prevalentemente al racconto, rielaborazione, rimuginazione (si dice? Orribile,chiedo scusa in ogni caso!) di questa storia.

Poi ci sarebbe anche da dire che da un po’ di tempo a questa parte è nata l’urgenza di mettere nero su bianco la storia di quello che per me é stato l’Amore con la A maiuscola, prima che svanisca, temo per sempre, perché ne resti traccia in un altro posto che non sia solo il mio cuore.

Ma questo in realtà mi ero ripromessa di non dirlo.

Nella remotissima ipotesi che un bel giorno Mr. Vain passi di qui e si accorga che ogni riferimento a fatti e persone NON é affatto puramente casuale, é meglio che creda di essere stato usato come semplice espediente letterario!

You are so vain – Carly Simon

Annunci

56 thoughts on “About who???

  1. Ecco, volevo scusarmi con te. Ho realizzato solo adesso che non ti stavo seguendo, anzi, tra me e me pensavo “questa ragazza è davvero brava, peccato che scriva poco”…e invece…sono un bischero….ok, adesso è ufficiale, ti sto seguendo. Sono il tipo seduto sulla panchina con gli occhiali scuri che fa finta di leggere il giornale.

    Liked by 2 people

  2. Visto che stai facendo un giro sul blog, considerando il titolo del tuo, ti consiglierei questo post
    https://giacani.wordpress.com/2015/11/24/presumo-si-sono-un-gran-presum-tuoso/
    La natura prettamente minchiona del mio blog viene ben fuori qui
    https://giacani.wordpress.com/2015/07/08/in-africa-ogni-mattina-quando-sorge-il-sole/
    Quando invece provo a fare la persona seria escono fuori robe tipo questa
    https://giacani.wordpress.com/2015/01/12/teorema/

    Liked by 1 persona

  3. “E così vista la mia quasi totale ignoranza su ogni cosa o, se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, la mia quasi decennale e profonda conoscenza di questo unico argomento”
    Credo nella semplice comprensione del fatto che il bicchiere non è mezzo pieno o mezzo vuoto, non c’è nessuna scelta da fare. Il bicchiere non è nè l’uno, nè l’altro, bensì contemporaneamente sia mezzo pieno che mezzo vuoto. Le due condizioni esistono e coesistono contemporaneamente, l’una non esclude l’altra, così come la tua ignoranza non esclude la tua profonda conoscenza della materia che tratti. Così come non esiste giorno senza la notte, lo yin senza lo yang, la gioia senza il dolore, il riso e il pianto…
    Bello leggere le tue parole, ispiri ed emozioni.
    E mi fai venire in mente le parole di una donna che reputo essere una eccellente cantantessa, dolce e profonda, Lou Rhodes in Each Moment New:
    “A wise man said to me
    Don’t underrate simplicity
    So I strip my life away
    And try to live each day by day
    And feel
    Each moment new”

    Grazie : )

    emA

    Liked by 1 persona

  4. Recuperato! Questa mi è piaciuta moltissimo, decisamente più il mio genere, non la conoscevo e il testo è splendido. Grazie di cuore per la canzone e per le tue generose parole. Proverò a fare come dice la canzone, “try to live each day by day and feel each moment new” è una strada difficile, ma di sicuro la più bella…

    Liked by 1 persona

    • Son d’accordo con te, sia per quanto riguarda il rock (a me di James Blunt ad esempio piace You’re Beautiful), sia per quanto riguarda il tentar di vivere giorno per giorno e provare a sentire ogni momento come fosse nuovo. Forse è la cosa più difficile, vista l’abitudine della mente di altalenare tra passato e futuro, ma son certo sia la più appagante. Piccoli gesti visti come miracoli nella quotidianità di tutti i giorni. Gesti che possono apparire banali, e invece secondo me racchiudono il vero senso della vita. Come diceva Aristotele, l’eccellenza è una abitudine. Deduco quindi non sia una dote innata, e acquisendo buone abitudini tutti i giorni, chiunque può divenire una persona eccellente, o perlomeno compiere azioni degne di nota.
      Per la cronaca, Lou Rhodes l’hai conosciuta come solista, ma prima di intraprendere quella strada, per anni (e forse ancora ora) ha fatto parte del duo elettronico originario di Manchester chiamato Lamb, al fianco di Andy Barlow. Son diventati celebri (si fa per dire) grazie alla canzone Gabriel (I can fly / But I want his wings / I can shine even in the darkness / But I crave the light that he brings…). Quella che vorrei condividere ora con te, però, è un’altra, tra le tante belle melodie che hanno creato. Spero ti possa piacere, o comunque far piacere : )

      Concludo con una citazione che trovai tanti anni fa, era un corto di animazione trovato su un dvd allegato alla rivista Internazionale. Mi colpì profondamente.
      “Che suono dovrebbe avere il rock?
      Quello di una palla d’acciaio frastagliato
      che stride a tutta velocità sull’asfalto
      e con al suo interno
      la donna più dolce mai vista
      che apre le braccia
      e ti offre il suo corpo”

      Liked by 1 persona

      • Sì, Gabriel la conosco, cavolo lei ha proprio una voce della madonna…Learn mi dice video non disponibile, probabilmente perché sono dal Cel, poi domani provo da pc. La citazione sul rock molto cool, rende molto l’idea…che corto era? Al di là della citazione ne valeva la pena?
        Grazie 😊

        Mi piace

    • “..che corto era? Al di là della citazione ne valeva la pena?”
      Rispondo qui perché sotto il pulsante rispondi non c’è (credo sia dovuto al semplice fatto che in Amministratore WP/Impostazioni/Dicussione alla voce ‘Abilitare i commenti nidificati per [NUM] livelli di profondità’ tu abbia un numero relativamente basso, tipo 3 o 4, che puoi aumentare, se lo vuoi, fino a 10. Ti chiedo scusa se sapevi già questa cosa, o se fosse fatta di tua intenzione per limitare i commenti).
      Al di là di questa postilla tecnica, non ho qui con me il dvd, visto che sono in giro da un mese, e non ricordo il titolo. Un giorno lo recupererò di certo.
      E riguardo la domanda se ne valesse la pena, non so a cosa tu ti riferisca, ma istintivamente mi vien da rispondere che, nonostante tutto, qualsiasi sforzo fatto, qualsiasi cosa si faccia nella vita, se l’intento è il bene, ne varrà sempre la pena.
      Son molto felice ti sia piaciuta la versione di Anneke di The Power of Love (questa l’ho inserita qui perché ho appena finito di riascoltarla 😀 )

      Liked by 1 persona

      • No, lo ignoravo assolutamente…sono da più di un anno su WP eppure la maggior parte delle cose le ignoro, soprattutto quelle tecniche, sono un disastro…grazie per la dritta! Poi se mi ricordo quando sono da pc provo a modificare…che livello mi consigli?

        Mi piace

      • “che livello mi consigli?”
        Rispondo qui, che sotto il tasto ‘rispondi’ non c’è 😀
        Beh, punta al massimo, naturalmente : )
        Il corto mi è piaciuto perché mi ha donato quella citazione, del resto ricordo poco..

        Liked by 1 persona

      • Beata ignoranza 😀
        Io invece ho appena reimpostato il minimo numero, ovvero 2. Non mi era ancora capitato di commentare così assiduamente il blog di qualcun altro, e mi son reso conto che se il numero impostato è alto, i commenti vengono spostati ogni volta un po’ più a destra, e nel “mio” blog sulla destra c’è già l’elenco degli articoli, e insomma… lo spazio per leggere è sempre minore, soprattutto da cellulare (immagino, poiché leggo unicamente da pc).
        Insomma, sono una frana pure io alla fin fine, o comunque, vado per tentativi 😀

        Liked by 1 persona

      • Ora mi hai messo in crisi…quindi, alla fine della fiera, che caspiticchia di numero ci metto? Beh forse è meglio che vada anche io per sperimentazioni…vedo così come va…in caso cambio.. 😛

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...