Sono una matita dell’Ikea


    
Sono una matita dell’Ikea. Passa la macchina della polizia.

Guardo la luna. È ancora super.. come il mondo di qualche cantante.

Ma non è più lui.. Finalmente sei tu il mio mito.

Sono venuta ad ascoltarti, ma per favore suona forte, calca bene, canta a voce altissima.

Sono una matita dell’Ikea. Non ho orecchie, non ti sento, non ti tocco. Fallo TU.  Sono qua.