É solo l’ennesima, patetica lettera non scritta a Mr. Vain

Oltre a un respiro d’amaro per noi ci resta solo il disegno del tempo

Subsonica – Livido Amniotico

Non ti penso spesso sai o almeno ci provo. Da quando ho deciso di voltare pagina non so più che fai, con chi passi le tue giornate, se sei felice. 

Quando ti chiedevo se eri felice mi rispondevi: “Non sta tutto nella felicità, E., ci sono delle cose che devono esser fatte”. Beh vorrei tanto dirti che ti sbagliavi. 

Se c’è una cosa in cui credo ancora é che siamo tutti qui per lo stesso motivo. E il motivo é amare, A., non é la nostra realizzazione professionale e ti giuro che anche se non sono nemmeno lontanamente realizzata professionalmente non é questo che mi rende triste. É starmene qui di Domenica sera a piangere come una cretina col ciclo davanti a un film perché non ho ancora trovato nessuno a cui dare il mio amore. Nessuno che non sia tu. 

E spero tanto di sbagliarmi e che lei non sia stata la tua ennesima scelta di comodo. Spero tanto che la ami con tutto il cuore e che non stia al tuo fianco solo perché fa il tuo stesso mestiere ed é ammirata dai tuoi colleghi. 

Spero che non mi pensi più, neanche per sbaglio. 

Spero davvero tutto questo perché non voglio pensare all’alternativa. 

Non voglio pensare che farei bene a scriverle a te queste cose anziché su un blog dove non interessano a nessuno.

 Non voglio pensare che potremmo  essere ancora una volta i soliti due idioti.