Presadixit 💙 – n. 3

Questo é datato, ma essendo da considerarsi, comunque, una stronz…ehm…un Presadixit (in quanto partorito dal mio sempre folle, talora presuntuoso cervelletto), lo ri-posto. Buona giornata, World-Press!

#3 PRESUNZIONI MITOLOGICHE

Se solo le mie parole fossero dardi e io fossi Artemide, credimi, da me tu non avesti scampo. ✒️🎯

Sorgente:  Presunzioni mitologiche

Presadixit 💙 – n. 1

Mi é venuta la malsana idea di creare una rubrica (oddio così sembra una cosa seria, no tranquilli, sono le solite stronzate!) dove racchiudere (ma forse sarebbe meglio dire “rinchiudere”) tutte quelle frasi sentenziose, serie, semiserie, ironiche e autoironiche che la mia boccaccia fa uscire quotidianamente, spesso senza usare il cervello come filtro. La prima che posto é, in realtà, di mio padre, ma mentre lui l’ha pronunciata una volta sola, io me ne sono indebitamente appropriata per la vita e, pur essendo conscia che sovente la ragione appartiene ai fessi, é diventata un pò il mio motto. Anche se é palesemente un’affermazione falsa. Falsissima. Per fortuna!😁

#1 RAGIONE

Io ho sempre ragione. L’unica volta in cui ho avuto torto in vita mia é stata quella in cui ho creduto, erroneamente, di non avere ragione.

Ps. Colgo l’occasione per dirvi da cosa deriva il mio nick Presa Blu…visto che spesso me lo avete chiesto…ecco svelato l’arcano a chi ancora se lo stesse domandando (non dovete essere in molti perché ai più non frega giustamente una cippa-lippa e tutti gli altri me lo hanno già chiesto😁) : 

L’ultimo abbraccio

hug

Non so se ci saranno cieli nuovi per noi,

non so se avremo un’altra canzone, un altro film, un altro pranzo al mare.

Un’altra notte sotto le stelle, un altro cambio di lenzuola.

Un altro bacio, un altro scambio di pelle.

Un altro sguardo d’intesa, un’altra notte al telefono, un’altra sorpresa fuori da lavoro.

Un’altra passeggiata mano nella mano.

Un altro caffè, un’altra panchina.

Un altro concerto dei Subsonica o di un gruppo alternativo che conosciamo solo noi.

Un altro tramonto, un altro giro  in auto senza meta.

Non so se avremo mai un altro giro di ruota.

Io non lo so e vorrei tanto saperlo per darti almeno un ultimo abbraccio.

Maledetto tempismo

C’è sempre stato un terzo incomodo tra noi due. E non si è mai trattato di un’altra donna o di un altro uomo. Beh ci sono stati anche quelli, inutile negarlo, ma non hanno mai contato veramente. Almeno per me.E a dire il vero nemmeno a detta tua..”Sbandamenti” alla De Sica li hai definiti una volta..beh non so se è vero, quello che so per certo è che se c’è stato un terzo incomodo tra noi, beh questo si chiama TEMPISMO.

Siamo i tipici personaggi da film che non sanno di essere nello stesso posto nel medesimo istante, magari schiena contro schiena, con solo un muro o un vetro e una manciata di centimetri a separarli. Vicini, ma lontano dagli occhi, seppur non dal cuore.E così mi ritrovo nei tuoi posti abituali quando tu ti trovi nei miei e viceversa…e così le chiamate perse, i messaggi non arrivati e soprattutto i momenti sbagliati. Siamo sempre le persone giuste al momento sbagliato.

E’ per questo che quando ho visto Dieci Inverni ho subito pensato a noi. E stasera ho anche ritrovato una frase che mi dà speranza. La dedico a noi e a tutti quelli come noi, quei personaggi da film, i Silvestro e Camilla che esistono anche nella realtà, a tutti gli amori mancati, persi per un soffio di vento, una sliding door, un dannatissimo secondo di tempo.

Mi piace pensare che, per una volta almeno, sia il tempo ad attendere noi e non il contrario“. Massimo Bisotti