Black – Scusate l’assenza!



Ascolto Black correndo in bici sul lungomare e i pensieri vanno più veloci di questi pedali. Mi chiedo perché non ho più voglia di leggere e di scrivere, come mai questa pausa da WP sta durando più di quanto mi aspettassi. Alcune risposte ce l’ho già , ma stanno bene lì nella scatola dei “pensieri che non voglio fare”, altre forse le sto trovando in questi giorni che sono allo stesso tempo indaffarati, ma anche rilassanti, lontani dal cahos della mia amata-odiata città. 

E poi tra i “pensieri che non voglio fare” ecco spuntare lui, il solito, quello che ha dato inizio a questo blog, quello che ancora non riesco a lasciare andare del tutto, il solito asfissiante pensiero su Mr. Vain. 

E appena si ripresenta non lo so se é un caso, ma Eddie Wedder sta cantando queste parole: “So che un giorno avrai una vita meravigliosa, so che sarai una stella. Nel cielo di qualcun altro, ma perché? Perché, perché non può essere, perché non può essere il mio?”. 

E così tra le domande che non mi vorrei più fare, puntuale, arriva anche questa e insieme ad Eddie mi domando: Perché? Perché dannazione non può essere il mio? 

E mentre il sole sta tramontando penso che di tempo, dolori, persone, risate, vita ne sono passati eppure c’è quel pensiero che non tramonta. 

E WP mi informa che proprio oggi sono ben 2 anni di blog e per me é stato un battito d’ali e allora, abbiate pazienza, forse non passerò più tanto spesso di qua, ma non sono ancora pronta a cambiare nome a questo virtuale e sgangherato posto!

Annunci

Nessuno, assolutamente nessuno.

Io sono la periferia di una città inesistente, la chiosa prolissa di un libro non scritto. Non sono nessuno, nessuno. Non so sentire, non so pensare, non so volere. Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi.

Fernando Pessoa

11

Urlarsi via il dolore di dosso,

come se non facesse male,

come se non fosse il nostro.

C’è chi cerca di confondersi,

la carne nella carne,

e chi schiaccia un pedale,

appena un pò di più.

Provare gli alti dell’adrenalina e

poi i bassi del suo scivolare via,

tutto solo per sentirci vivi,

per non morire ancora.

Quando la verità è che senza l’Amore,

non siamo nessuno, assolutamente nessuno.

Restiamo solo inutile, meraviglioso potenziale.

Spaccacuore

La Principessa l’ho scritta per te,

per farti capire un pezzetto di me.

Il cavaliere l’hai scritto per me,

quando le tue paure le volevi dividere con me.

A rileggerle oggi mi chiedo perchè

sei qui a cavallo davanti a me

con la tua scintillante armatura,

mentre la mia vita, invece,

è diventata così dura.

 

Ti ho sempre augurato il meglio,

nonostante tutto,

e ora che il tuo meglio è arrivato

hai ragione, è davvero brutto

non gioirne con te,

ma vedi tu hai trovato la tua anima gemella,

mentre io son qui che non riesco nemmeno a trovare le chiavi di casa.

Io non sapevo dirti che

solo a pensarti mi da i brividi

anche a una stronza come me

come me …

Quote Challenge – The Last One

  

“Giovani di belle speranze” (e già questa -voi non lo sapete- ma è un citazione a me molto cara), innanzitutto mi scuso per l’assenza (ma tanto ormai sarete abituati alle mie sparizioni-riapparizioni che David Copperfield mi fa un baffo – “e se te li facera tutti e duie…” cit. my cousin).

Sono parecchio incasinata in questo periodo e non so quanto tempo riuscirò a dedicare al blog (e se riuscirò a farlo, soprattutto). Non so nemmeno se l’idea di chiuderlo, che mi frulla in testa già da un pò, avrà la meglio, ma, nel frattempo, ci tenevo a portare a termine questo travagliato (ma altro che travaglio, forse più un’intera gravidanza) Quote Challenge e ad augurarvi buone vacanze, buon ferragosto e buon tutto!

Questo terzo giorno di Quote Challenge sarà dedicato alle citazioni cinematografiche, ma se qualche insano di mente avesse voglia di leggere le scorse “puntate” o dare una ripassatina alle regole per cimentarsi può trovarle qui…e qui! Voglio ringraziare nuovamente pensierisparsidiunapsicopatica  per avermi nominata (e pensata!).

Ed ora passiamo alle citazioni:

  1. Che cosa è nata prima: la musica o la sofferenza? Ai bambini si tolgono le armi giocattolo, non gli si fanno vedere certi film per paura che possano sviluppare la cultura della violenza, però nessuno evita che ascoltino centinaia, anzi, dovrei dire migliaia di canzoni che parlano di abbandoni, di gelosie, di tradimenti, di penose tragedie del cuore. Io ascoltavo la pop music perché ero un infelice. O ero infelice perché ascoltavo la pop music?  (Rob Gordon – da  Alta Fedeltà)

  2. “La maschera non è per te, è per proteggere le persone che ami…”                               (Batman – da Il cavaliere oscuro – Il ritorno)

  3. “Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.”                                                            

     (Ivan Benassi detto Freccia – da Radiofreccia)

Al solito, nomino 3 bloggher che non sono assolutamente tenuti a continuare il tag, se non vogliono e la nomination serve, soprattutto, a farvi venire la curiosità di conoscerli (se non li conoscete già, ovviamente!).

  1. https://mostoselvatico.wordpress.com/
  2. https://aeribellato.wordpress.com/
  3. https://bugiesumiopadre.wordpress.com/

Buon Ferragosto e Buon proseguimento dell’estate :******

QUOTE CHALLENGE: GIORNO 2 (SE FA PÈ DÌ…)

 

423940311_18519_17763266432166529790

Ok sono passati 22 gg dal Quote Challenge One…mi rendo conto che è tantino, ma non vi avevo già avvisato dei miei pessimi rapporti con Miss Continuità? Ecco, invece, forse non vi ho detto che il mio compagno di una vita, Mister Impulso, è il classico stronzo che mi prende e mi lascia quando vuole e i tira e molla con Lui, sono una costante nella mia vita e per farvela breve, quello schizzato un pò di giorni fa ha deciso, senza alcun preavviso, come è nel suo stile, di portarmi qualche giorno al mare nella mia “Piccola Città Eterna”, ma se avesse controllato il meteo forse, ma dico forse, perchè anche con il meteo non si può mai sapere, mi avrebbe risparmiato 5 giorni alternati di pioggia e nuvole e un solo giorno intero di mare. Ma vabbè…anche la mia relazione con Mister Tempismo è finita male, moooolto male da anni e anni orsono.

E vabbè tutta questa lunghissima, insensata e, soprattutto, inutile, premessa per dirvi che solo oggi, dopo giorni ho aperto WP e prima di perdermi nei vostri Post (che mi sono persa), mi sono ricordata di questo Tag in sospeso e ho deciso di provare a dargli un seguito.

Le citazioni di oggi son tutte “musicali” e siccome Martedì son stata per la prima volta al concerto di un gruppo che mi piace parecchio, ma non avevo mai visto live, sono tutte tratte da loro canzoni.

1.

L’amore passa, l’herpes è per sempre.

(da Non si esce vivi dagli anni ’80)

2.

Non c’è niente che sia per sempre, perciò se è da un po’ che stai così male, il tuo diploma in fallimento è una laurea per reagire.

(da Non è per sempre)

 

3.

Nel tuo piccolo mondo fra piccole iene anche il sole sorge solo se conviene… tra piccole iene solo se conviene.

(da Ballata per la mia piccola iena)

Ed ora passiamo al momento che più temete…le nomination!

Ecco i tre designati di oggi (tranquilli che come sempre nessuno è obbligato, ognuno è esonerato…con la mia totale e completa approvazione e comprensione, anzi, non mi va nemmeno di rompervi le balls perciò non vi avviso così se anche per malcapitate ragioni doveste leggermi, potete tranquillamente far finta di non aver letto :P!)

1.  il sommo poeta: Poesie Stralciate

2. il sommo (o forse sarebbe più appropriatolo dire il Massimo?) papàvvocatoscrittoremeraviglioso:  Avvocatolo

3. il sommo e basta (ovviamente!):  Ysingrinus

Ps. Sulle sorti di questo blog (eh sì perchè dalle perplessità sul titolo il discorso si è un pò allargato…) sto ancora riflettendo…però, tranquilli, nel frattempo sono uscita dal bagno!!! 😛 😛 😛

Quote challenge: first day – Riusciranno i nostri eroi?

Risultati immagini per keep calm and quotes

L’ho detto talmente tante volte che chi mi legge si sarà anche un pochino sfracassato le scatolette di sentirmelo ripetere, ma non ho un amore smodato verso tag, awards and co. e di questo mi scuso con quanti di voi mi hanno nominata “a vuoto”. Niente di personale, anzi, le nomine fan sempre piacere, ma con queste cose sono proprio un disastro, abbiate pazienza! Comunque ogni buona regola ha le sue eccezioni e dal momento che non adoro i tag, ma adoro le citazioni, questo “mi” e “vi” tocca!

Unico problemino non del tutto trascurabile, in teoria questa challenge prevede ben tre giorni di tag ed io e Miss Continuità ci siam tolte il saluto da tempo, quindi non garantisco su come andrà a finire. Siete avvisati.

Cooooomunque…passiamo alle regole…anzi no… che dico… quali regole, passiamo a ringraziare la mia spacciatrice di gif preferita, nonchè autrice dell’ormai famoso Eclisse per la nomina: grazie mille Angela per avermi nominata anche stavolta, pur sapendo che nel portare avanti i tag sono una frana!

Ecco le regole:

  • 3 giorni ( non necessariamente consecutivi – e menomale…ce mancava! )
  • 3 candidati ogni  giorno (a chi tocca nun se ngrugna eh!)
  • 3 citazioni

Le mie 3 citazioni:

1.

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe.”

MARK TWAIN

2.

“QUANDO CI LASCIAVAMO, NON CI PAREVA DI SEPARARCI, MA DI ANDARE AD ATTENDERCI ALTROVE.”

C. PAVESE

3.

“È assurdo dividere le persone in buone o cattiveLe persone si dividono in simpatiche e noiose!”

O. WILDE

I miei 3 nominati:

  1.  l’orso con il cuore, la testa e i calzini più meravigliosi de’ Roma: Orso Romeo
  2. la superstrasimpaticherrima e vulcanica AlessiaLia
  3. la ragazza che se ne intende troppo di gruppi musicali e attira sempre gente stramba peggio della sottoscritta: la fantastica CrazyVery

 

Alla prossima…forse…spero…chi può dirlo!

Presadixit 💙 – n. 5 – In Loving Memory

Sebbene l’abbia fatto mio, anche questo non è mio, ma del mio professore di Italiano al liceo. Gli devo tanto, tantissimo e proprio stasera ho saputo che ci ha lasciato. Ciao Prof., se mi potesse leggere so che inorridirebbe come davanti a quel tema sui pensieri bianchi come i fogli, ma sappia che non é colpa sua. Lei era il migliore. Grazie di tutto e faccia buon viaggio!

#5 SCEGLIERE

Scegliere é un morire, ma é il morire dei vivi.

Autoreblog: L’amore ai tempi di Internet

chat_1Ho sempre trovato abbastanza stupido rebloggarsi da soli (lungi da me offendere chi lo fa, ovviamente parlo per me!), ma oggi ho letto già un paio di articoli molto belli (seppur altrettanto diversi) che parlano di relazioni virtuali (Avvocatolo – L’amore ai tempi della collera e Vittorio Tatti – A spasso nel tempo) e mi é venuto in mente questo post.

É uno dei primi che ho scritto su WP e parla di come é cominciata la storia tra me e Mr. Vain. L’incontro “reale” é avvenuto dopo poche settimane. 

Ho un carattere troppo impaziente e diffidente per riuscire a tirare per le lunghe una storia nata sul web, ma più frequento WP e leggo le vostre storie e più mi rendo conto di come sia a volte labile il confine tra virtuale e reale, soprattutto quando si parla di sentimenti. 

E niente (che fa molto slang da quindicenne) mi é venuta voglia di rebloggare questo post. Lo dedico a tutte le persone diffidenti come me, perché sappiano che, al di là di ogni mia previsione, da quella che era solo una conoscenza virtuale é nato l’Amore più che reale per Mr. Vain, quello che considero ancora l’amore della mia vita e che é ancora lì, un pò ammaccato, ma bello saldo, nel mio cuore. 

Spero che magari leggendolo qualcuno si decida a chiudere pc, smartphone, tablet e chi più ne ha più ne metta e a fare un passo o un salto al di là del virtuale. Perché virtuale é bello, ma come già saprete, reale é meglio!

L’amore ai tempi di Internet – Due solitudini si attraggono: Tu chi sei?

Ps. per i più curiosi, che vogliono sapere cos’è successo dopo, linko anche Il primo appuntamento, che in realtà parla del momento immediatamente precedente al primo appuntamento…e sono un pò leopardiana celosò, ma non é forse vero che l’attesa aumenta il desiderio?

Tonight

Avrei bisogno di scrivere…tonight…ma non ci riesco…sono troppo stanca…e allora lascio che la musica parli per me…lo faccio, spesso, sapete?  Amo le citazioni perché sono sempre certa che da qualche parte del mondo esista sempre qualcuno che sia riuscito ad esprimere esattamente quello che provo,  molto, ma molto meglio di me. Nel caso della musica, poi, é ancora meglio perché ha toccato delle “corde” – in tutti i sensi – che io non riuscirei mai a toccare…corde che tutti abbiamo dentro e a cui solo alcune canzoni, le nostre, sono in grado di arrivare…Buonanotte World-Press…

You look so tired and un-happy