L’imperfezione dell’amore

Forse, invece, siamo stati bravi. Ho sempre il rimpianto di non essere andata fino in fondo con te, di quello che sarebbe stato se, delle parole non dette, dei passi non fatti.

E forse invece siamo stati bravi. Che mica è facile proteggere un amore dalla noia, dallo schifo, dalla banalità del quotidiano, dalla merda dei dolori personali e di quelli condivisi. Mica è facile fare in modo che ogni incontro sembri la scena di un film, tutto così maledettamente perfetto da non reggere il confronto con niente e nessuno. Era forse questa la protezione che volevi darmi, che volevi darci?

No, non siamo stati bravi. Non lo siamo stati affatto. Chè l’amore non è perfezione, non è film, né favola. L’amore vero è un salto nel vuoto: è darsi la possibilità di essere irrimediabilmente imperfetti senza aver paura di perdersi.

The Power of Love – Motel Connection

Maledetto tempismo

C’è sempre stato un terzo incomodo tra noi due. E non si è mai trattato di un’altra donna o di un altro uomo. Beh ci sono stati anche quelli, inutile negarlo, ma non hanno mai contato veramente. Almeno per me.E a dire il vero nemmeno a detta tua..”Sbandamenti” alla De Sica li hai definiti una volta..beh non so se è vero, quello che so per certo è che se c’è stato un terzo incomodo tra noi, beh questo si chiama TEMPISMO.

Siamo i tipici personaggi da film che non sanno di essere nello stesso posto nel medesimo istante, magari schiena contro schiena, con solo un muro o un vetro e una manciata di centimetri a separarli. Vicini, ma lontano dagli occhi, seppur non dal cuore.E così mi ritrovo nei tuoi posti abituali quando tu ti trovi nei miei e viceversa…e così le chiamate perse, i messaggi non arrivati e soprattutto i momenti sbagliati. Siamo sempre le persone giuste al momento sbagliato.

E’ per questo che quando ho visto Dieci Inverni ho subito pensato a noi. E stasera ho anche ritrovato una frase che mi dà speranza. La dedico a noi e a tutti quelli come noi, quei personaggi da film, i Silvestro e Camilla che esistono anche nella realtà, a tutti gli amori mancati, persi per un soffio di vento, una sliding door, un dannatissimo secondo di tempo.

Mi piace pensare che, per una volta almeno, sia il tempo ad attendere noi e non il contrario“. Massimo Bisotti