The never-ending why


https://youtu.be/3CUxVbcZdOg

Time will help you through

But it doesn’t have the time

To give you all the answers to the never-ending why

Punti di domanda così grandi da riempire il cielo

E noi così piccoli visti dall’alto, ma anche a figura intera

Ci incazziamo per la macchina che non parte 

Senza girarci a guardare il paesaggio 

Senza respirare quando serve e quanto serve

Senza dire grazie ad un cielo che resta con noi nel sole e nella pioggia

Resta lì nonostante gli acquazzoni, i tornado e i nubifragi

Nonostante le polveri sottili e le piogge acide 

Resta lì senza rispondere ai nostri infiniti perché 

Eppure resta lì 

a ricordarci l’infinito,

Nonostante noi

Cuore spento. E nonostante le apparenze odio la rima cuore-amore

Brucia sul viso come gocce di limone
L’eroico coraggio di un feroce addio
Ma sono lacrime mentre piove piove

Ho una mente bastarda,
Torna indietro nel tempo.
Tento invano di legarla
Con mille nodi al presente.
Ma lei sfugge, e indifferente,
Torna ancora a quel momento
In cui con un ultimo bacio d’amore,
Hai spezzato l’ incanto
Ed hai spento il mio cuore.

L’attimo

  

E ci siamo mischiati la pelle le anime le ossa ed appena finito ognuno ha ripreso le sue…

Luciano Ligabue

Dimenticarsi completamente di chi un giorno eravamo e di chi forse un dì saremo,

Non importa se hai una laurea o due o tre o se sei completamente scemo,

Nell’incanto dei sensi non conta chi sei, ma solo se ci sei e quanto ci sei.

Intrappolare quell’attimo in cui l’io diventa noi, per renderlo eterno, é il sogno impossibile di tutti,

Ché poi, spesso, finita la magia, si torna nella propria pelle a fare i conti con la propria solitudine.

Total eclypse

  Vedo solo una serie interminabile di puntini da unire,
laddove Tu vedi già un bellissimo disegno.

Mi devo fidare, hai detto.

Eppure gli spazi tra i puntini si allargano ed io, senza mappe né bussole, non riesco a seguire la numerazione.

Devo saper aspettare, hai risposto.

Sì, d’accordo, ma già che ci sei fammi un favore: prova ad alzare questa pesante coltre di cinismo e vedi un pò se là sotto batte ancora un cuore.

Once upon a time I was falling in love

But now I’m only falling apart

And there’s nothing I can do

A total eclipse of the heart

Creta

The power of love.

A force from above.

Cleaning my soul.

Scambi per debolezza,

la forza dell’amore.

L’irrefrenabile voglia

di buttarsi all’indietro

é un atto di fede.

É la strenua convinzione che

ci saranno sempre

braccia forti pronte ad accoglierti.

Non sono la rana nella favola dello scorpione,

sono come creta calda tra le tue mani.

Quello che credi il tuo potere

é solo il mio ennesimo atto d’amore.

Lost on you

 

Let’s raise a glass or two

to all the things I lost on you

Ero persa di te, in te e per te,

ma non sono riuscita ad aprire

la tua crisalide.

 

E pensavo sarebbe bastato

sentire la mia voce

quando mi avvicinavo

e ti sussurravo: “sai di Paradiso”.

 

Diapositive di quel momento perfetto,

della tua mano sulla mia guancia,

la completa sincronia dei pensieri,

il battere e levare dei respiri,

l’attimo prima del tuo dirmi “mia”.

DAMNATIO MEMORIAE

28aprile2016

Happy Birthday to me, goodbye to you.

Our time and space was beautiful, even if it has ended, even if it will never be the same; the universe is a strange place. In the end, I’m just thankful to have shared anything with you, for any time at all.

Sometimes you will never know the value of a moment until it becomes a memory.

uaresovain

image

Io ci ho provato a dimenticarti, davvero, ci ho provato credimi. Ho chiesto aiuto a Dio, a tuo padre, alle stelle e alla luna. Ho messo in moto tutta una serie di riti per procedere alla tua Damnatio Memoriae. Era il 20 agosto e avevo ben fisse nella mente le parole che mi aveva rivolto e in un certo senso “regalato” quello scrittore. “Chi ha imparato a fare a meno di noi non è per noi” aveva detto. Ed improvvisamente era come se la porta della consapevolezza si fosse aperta in angolo della mia mente. Una porta spalancata su uno specchio d’acqua limpidissimo in cui non c’era riflessa la tua immagine, nè quella di nessun altro. Mi chiamava, mi attirava a sè e mi invitava a bere e a bagnarmi come se si trattasse di un battesimo o di un’iniziazione.
Così quella sera avevo preso il tuo hd, che avevi…

View original post 402 altre parole

Presadixit 💙 – n. 4

Anche questo l’avevo già pubblicato all’interno di un altro post, ma ve lo ripropongo sotto forma di presadixit. Causa influenza maledetta e pile scariche del telecomando della mia colonnina musicale, la radio oggi mi ha colpita già un paio di volte senza che io potessi in alcun modo difendermi e allora mi é tornato in mente questo pensiero. 

#4 INFALLIBILI CECCHINI

Alcune canzoni come i ricordi, sono infallibili cecchini.

Oggi sono stata uccisa da Sweet Child O’ Mine dei Gun’s e dopo poco da Bellamore di Sinigallia. E voi? Quali sono le vostre canzoni-killer? 

Baci febbricitanti😘

11.01.16 – Can you hear me? You’re now far above the moon, Planet Earth is blue and it’s only because of You

La fine del 2015 ci ha portato via Lemmy dei Motorhead e Natalie Cole.

Il 2016 ha voluto strafare.

Non ci sono parole per descrivervi la tristezza che provo in questo momento. Solo concedermi un’intera giornata di Space Oddity in loop potrebbe salvarmi o una giornata commemorativa insieme alla mia folle insegnante di Pilates – che non faceva lezione senza Life on Mars.

Forse solo le black stars, spente a lutto, possono capire.

Non ci credo. Hai detto che non sapevi dove saresti andato, via di qui, ma che di sicuro non sarebbe stato un posto noioso.

Pazzo, genio, ribelle, quanta bellezza ci hai regalato. Non eri umano, eri un extraterrestre. Non ci credo che sei morto, ti sono solo venuti a riprendere.

There’s a starman waiting in the Sky…he’d like to come and meet us…but he thinks he’d blow our minds

 

And the stars look very different today

 

You’re now far above the moon, Planet Earth is blue, And there’s nothing I can do.

*****

E’ arrivata la sera, lo shock inziale sta svanendo, la tristezza si sta acutizzando, davvero ti sei portato via un bel pezzetto di vita, di anima, di me…eppure il tuo lascito è immenso …Da parte mia un GRAZIE gigante per la canzone che ha accompagnato i miei anni più belli e spensierati, stampati a caratteri cubitali sulla mia maglietta preferita…YOU CAN BE A REBEL…